Vai al contenuto
Home » NEWS » Canali WhatsApp: un nuovo modo per ricevere aggiornamenti!

Canali WhatsApp: un nuovo modo per ricevere aggiornamenti!

Come funzionano i canali su WhatsApp

Mark Zuckerberg presenta la novità dell’app di messaggistica

Mark Zuckerberg ha annunicato un’importante novità: i Canali WhatsApp, una funzionalità che permette di ricevere aggiornamenti rilevanti da persone e organizzazioni in modo semplice, sicuro e rispettoso della privacy, all’interno dell’app WhatsApp.

Canali WhatsApp, un nuovo modo per ricevere aggiornamenti

Zuckerberg ha annunciato la novità su Facebook (“Oggi annunciamo i canali WhatsApp — un modo privato per seguire le persone e le organizzazioni importanti per te, proprio all’interno di WhatsApp. Stiamo iniziando a Singapore e in Colombia, ma lo faremo per tutti quest’anno.“) e poi sul blog ufficiale di WhatsApp, perché quella dei canali è una novità davvero interessante. I Canali puntano a diventare il prodotto di messaggistica broadcast più affidabile sul mercato, con le stesse garanzie di protezione della privacy offerte dalle conversazioni su WhatsApp.

Fra le attenzioni di WhatsApp, c’è la libertà e il potere di decidere a quali Canali aderire, senza che gli amministratori possano aggiungere gli utenti senza il loro consenso. Inoltre, conserverà la cronologia dei Canali sui nostri server solo per un periodo di 30 giorni.

I Canali si vedranno in una sezione apposita “Aggiornamenti“, distinta dalle chat personali con familiari, amici e gruppi. Rappresentano quindi uno strumento di broadcast unidirezionale, con cui gli amministratori possono condividere messaggi, immagini, video, sticker e sondaggi.

Per il lancio dei Canali, WhatsApp ha annunciato delle partnership con personalità e organizzazioni di rilievo in Colombia e a Singapore, tra cui la Singapore Heart Foundation e il fact-checker colombiano Colombia Check. Infatti, questi sono infatti i primi Paesi in cui i Canali saranno attivi, per testare, affinare e perfezionare l’esperienza. Tra i partner globali per il lancio ci sono anche ONG come l‘International Rescue Committee (IRC) e l’OMS, oltre a squadre di calcio famose come FC Barcelona e Manchester City.

Nei prossimi mesi i Canali arriveranno in altri Paesi, in modo che tutti possano aprirne uno. Vi terremo aggiornati.

Fonte: Tech Princess

Please follow and like us:
Pin Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *