Vai al contenuto
Home » NEWS » Quali sono gli strumenti e i trend per essere presenti online in modo professionale

Quali sono gli strumenti e i trend per essere presenti online in modo professionale

Per conoscere un’informazione su un’azienda o rintracciare un libero professionista, la prima cosa che fanno le persone oggi è quella di andare su internet.

Nel mondo dell’iperconnessione quotidiana, siamo tutti alla ricerca di topic ancora da scoprire. Quando ci occorre conoscere un’informazione su un’azienda, trovare l’indirizzo di un negozio, o dobbiamo rintracciare un libero professionista perché necessitiamo di un servizio specifico, la prima cosa che facciamo è quella di andare su internet per ottenere quello che ci serve. Tutto passa dal web, e niente sfugge alla sua rete. Ma non tutti hanno ancora capito l’importanza della presenza online e di come farla crescere.

Sono molte le aziende, pubbliche e private, che si trovano a un bivio in cui devono prendere la fatidica decisione: lanciare o no la propria attività sul web? Se avevamo ancora delle remore a dover essere, o meno, presenti online, oggi vige la certezza che per la riuscita di un brand, piccolo o grande che sia, è imprescindibile una presenza online curata e costante.

Essere online ci permette di esistere in un mondo in cui non esistono confini fisici. Perché è così  importante esserci?

La prima ragione per cui un’azienda e un professionista non possono eludere la propria presenza online è che oggi ognuno di noi ricerca una grande quantità di informazioni consultando esclusivamente il web. Mentre i giornali cartacei perdono copie, l’ascesa dei media digitali si ramifica in una quantità di format diversi. Tra gli under 35, per esempio, tre quarti delle persone tendono ad affidarsi principalmente ai social per accedere ai contenuti.

Lanciare la propria attività online, di conseguenza, comporta maggiore visibilità e permette di essere rintracciati e contatti da chiunque e soprattutto da qualsiasi parte del mondo.

Avere una presenza online è indicativo di un’immagine fortificata e di una maggiore credibilità dell’azienda perché ogni brand e professionista potrà raccontarsi ai suoi utenti mostrando la mission dell’azienda, il perché è nata, e quali sono i servizi o prodotti che essa offre.

Essere online è il modo ideale per consolidare la propria brand identity. Inoltre, una cosa da tener presente è che prima di effettuare un acquisto, molti utenti indagano sulla policy delle aziende per capire se è in linea con il proprio modo di essere. Chiarire la propria l’identità è cruciale.

In ultima analisi, gli strumenti digitali consentono all’azienda e ai professionisti di raggiungere un target di clienti più ampio perché essere online crea nuove opportunità, permettendo a tutti di conoscerci e poterci consultare.

Ma quali sono questi strumenti necessari per incrementare e sviluppare la propria presenza online?

Gli strumenti digital professionali che permettono di aumentare la propria presenza online

Quando cerchiamo delle informazioni specifiche su un’azienda o un professionista, sbirciamo i contenuti sui social, anche perché non tutti dispongono di un sito web. Ogni professionista, invece, dovrebbe raccogliere tutto ciò che riguarda la sua attività e i suoi servizi su un sito che diventa lo specchio dell’azienda.

Fondamentali sono l’utilizzo di indirizzi email validi con cui comunicare e raccogliere i feedback dei clienti e della community la quale va costantemente aggiornata sui traguardi dell’impresa.

Essenziale ad oggi, l’utilizzo di profili social che vengano curati con costanza attraverso la forza della validità dei contenuti.

L’importanza dei social media

Per riuscire a comprendere veramente il potere e l’importanza dei social network per le aziende è necessario entrare dentro al complesso sviluppo che i social media stanno vivendo anno dopo anno. Nell’anno appena concluso secondo i dati del Global Digital Report,  sono quasi 5 miliardi gli utenti connessi a Internet nel mondo. La crescita costante si attesta intorno a oltre un milione di utenti in più al giorno. Cifre sorprendenti, che ci lasciano ancora di più a bocca aperta se andiamo ad analizzare il comportamento degli utenti.Gli utilizzatori dei social media sono oltre 4,62 miliardi, quasi il 75% della popolazione mondiale in età adulta.

Oltre a questi imprescindibili strumenti, un’azienda e un professionista devono creare e curare la propria presenza digitale anche sui canali social, ma non prefissarsi su queste piattaforme come obiettivo principale la vendita.

Sui social media dovranno creare una relazione continua e in tempo reale con la propria community attraverso un buon piano editoriale e comunicando tramite contenuti emozionali. Bisogna stabilire una conversazione bidirezionale, dove non solo si parla, ma si ascoltano i feedback degli utenti.

Una volta online bisogna coltivare la propria identità attraverso la cura del  sito web e dei profili social. Un ottimo consiglio per restare competitivi in questo mondo in espansione è quello di dare sempre un occhio ai propri competitors e imparare dai loro punti forza ma soprattutto a non ripetere gli stessi errori.

Dopo la crescita esponenziale di fake news dall’inizio della pandemia, gli utenti si aspettano la sola condivisione di contenuti verificati, affidabili e autentici da parte dei brand tramite i propri canali social. Il 2023 rappresenterà il punto di svolta. Sarà l’anno dell’autenticità.

Please follow and like us:
Pin Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *