Vai al contenuto
Home » NEWS » Telegram: condivisione cartelle chat e altre novità

Telegram: condivisione cartelle chat e altre novità

La software house guidata da Pavel Durov ha annunciato la disponibilità di Telegram 9.6 per Android e iOS. L’ultima versione della popolare app di messaggistica introduce tre principali novità, ovvero la condivisione delle cartelle delle chat, i wallpaper personalizzati e il supporto migliorato per i bot che ospitano web app. Per scoprirle è sufficiente scaricare l’aggiornamento dagli store di Google e Apple.

Novità di Telegram 9.6

Le cartelle delle chat sono disponibili da oltre tre anni e consentono di organizzare le chat (ad esempio per separare quelle di lavoro da quelle di svago), quando l’elenco è troppo lungo. Con Telegram 9.6 è possibile condividere le cartelle con un link. Le cartelle condivisibili supportano multipli link d’invito, ognuno dei quali permette l’accesso a diverse chat. Quando viene creato un link, l’utente può selezionare le chat da includere e assegnare un nome unico.

È possibile includere qualsiasi chat pubblica, oltre a quelle per cui si possiedono i diritti di amministrazione per aggiungere persone. I destinatari possono aggiungere la cartella e si uniranno istantaneamente a tutte le chat incluse. Se vengono aggiunte altre chat alla cartella e aggiornato il link, i membri riceveranno un avviso per unirsi alle nuove chat.

La nuova versione dell’app consente inoltre di impostare uno sfondo personalizzato per le chat one-to-one. L’altro utente riceverà un messaggio per invitarlo a scegliere lo stesso o un altro sfondo.

bot di Telegram possono ospitare web app. Queste ultime possono ora essere avviate in qualsiasi chat e sono accessibili tramite un link diretto o menzionando l’username del bot in qualsiasi chat.

La software house ha anche velocizzato lo scorrimento degli allegati e aggiunto l’orario alle conferme di lettura per i gruppi con meno di 100 membri e i topic attivati.

Fonte: Punto Informatico

Please follow and like us:
Pin Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *