Vai al contenuto
Home » NEWS » Threads sta per sbarcare in Europa

Threads sta per sbarcare in Europa

Meta ha deciso di portare Threads, l’applicazione che intende rivaleggiare la ormai piattaforma di Elon Musk, X (ex Twitter) in Europa. Per Zuckerberg questo sarebbe un traguardo importante da poter raggiungere, poiché ciò potrebbe portare ad un incremento del 40% nel bacino d’utenza di Threads.

La piattaforma aveva avuto difficolta a sbarcare in territorio UE a causa delle stringenti normative vigenti sulla privacy durante la sua data di lancio, il 6 luglio scorso. L’azienda di Zuckerberg però sembra esser riuscita a trovare un compromesso, così da permettere la diffusione dell’app anche in Europa.

Il compromesso dell’azienda consiste nell’approccio di due strategie per riuscire a far convivere Threads con il GDPR europeo sulla protezione dei dati degli utenti senza violarne le sue norme. È vero quindi che Meta sembra aver provveduto a conformare la piattaforma alle disposizioni del Digital Services Act europeo.

In questo caso Threads, per gli utenti europei, funzionerebbe diversamente rispetto agli utenti americani. Non sarà necessario registrare un account per utilizzare l’app, dando quindi la possibilità di poter leggere i messaggi pubblici senza dover avere un profilo registrato. Chiaramente l’assenza di un account registrato non permetterà di usufruire di alcune funzioni, come pubblicare contenuti.

I risultati sperati da Meta però dipenderanno sempre dagli utenti europei. Riuscirà a catturare l’interesse come ha fatto con gli utenti statunitensi oppure no? Infatti è giusto dire che negli Stati Uniti, dopo il suo debutto, Threads non è riuscita a mantenere vivo l’interesse negli utenti oltreoceano, vedendo dopo il lancio un calo dell’utenza di quasi del 50%.

L’arrivo in Italia?

Nonostante tempo fa si credeva che l’app di casa Meta non sarebbe riuscita mai a raggiungerci, rimanendo confinata negli Stati Uniti, questa novità sembra confermare il contrario. Si tratterà di attendere quindi qualche settimana al massimo per l’arrivo dell’app anche sui nostri telefonini.

Please follow and like us:
Pin Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *